Chi e perchè.

"Ci piace trascorrere il tempo libero all'aperto, in montagna o in ambiente naturale. Ci piace camminare, scalare, sciare, e osservare. Ci interessano tutti gli aspetti della natura, dell'ambiente e dell'ecologia. E' un'esperienza che non si ferma al ritorno in città, per questo la vogliamo raccontare."
.......................................Club Alpino Italiano - sez. Brugherio

22 giu 2021

Capanna Margherita


Il San Matteo doveva essere l'ultima...
...invece, con la scusa di provare gli sci nuovi, sabato andiamo sul Rosa!

Siamo io, Andre e Paola...
...puntiamo alla Margherita, in giornata!

Sveglia alle 02.45, recupero gli altri, e si parte!

Ad Alagna, poi dicono che il mondo è grande, incontriamo il Ganz, la Angy, Jacopo, Corentin e Co.
Loro punteranno alla Parrot.
Sempre per caso, ci rivedremo in funivia al ritorno.

Eccoci ad Indren, la gente non manca (mannaggia alla MonteRosa Ultratrail!)...


Sotto il canalino, sci in spalla, e si sale!


Si arriva alla zona crepi sopra la Gnifetti...

E ti vengono in mente le lezioni di Scienza delle Costruzioni...
...carico (troppo) concentrato in punti poco belli...


A proposito...
...arriva l'elisoccorso.

Scoprirò dopo che un atleta ha sfondato ed è finito in un buco.


Arrivo al Colle del Lys, finalmente vedo la Margherita!


Ultimo tratto, per superare la terminale.


E sono in cima!

E' una scatola nera, ma a me piace un sacco!


Arrivano anche i soci di giornata...

...ed è foto di vetta!
(poi Andre mi deve spiegare come fa a venire sempre cosi bene nelle foto)


Si scende...

Visibile il lungo traverso per arrivare al colle del Lys.


Oggi ho messo la V (di fatto) su un'altra gran bella gita che volevo fare. 

Domani mi riposo...
...ma dopo domani si continua a sognare! Si continua a preparare nuovi obiettivi!

Ed ecco due miei prossimi sogni, due miei prossimi obiettivi:

il Lyskamm e il Cervino!


Traccia Gpx in Drive.
.
 

7 giu 2021

Diavolo della Malgina e il suo canale

Quest' anno ci abbiamo preso gusto a partite il venerdi finito di lavorare, e dormire in macchina.
Alle 3 , si sente piovere, l' umore è a terra....
 Comunque sia , andiamo a vedere questo canale.
Durante tutto l' inverno continue valanghe lo hanno formato e ora lui scende per piu' di 1200 mt, anche se è Giugno.
Certo il solo arrivarci non è semplice , ma ovviamente a noi le facili gite, piaciono poco.
Si continua a salire ---
E guadando torrenti ...
E ravanando nei carpini ...

Si arriva a Lui.
Sembra di essere a Gardaland, cascate di acqua escono da tutte le parti...
E finiscono sotto i tuoi piedi.
Sci in spalla si continua a salire.
In questo angolo nascosto.


Quando mettiamo gli sci sotto di noi c'è la prima parte.
Sopra l' altra....
Ed ecco il comparire il colle, fine di questo lunghissimo canale.
Il tempo sembra tenere e allora, perchè....
Non andare dal Diavolo.
Durante la notte non ha rigelato, meglio prendere qualche precauzione durante la salita.
Il deposito sci non vuol dire; sei arrivato .... 
Ne manca ancora un bel po' , roccette e creste esposte si susseguono fino a che ... si vede la cima.

E con Marco ci si arriva !
Le montagne della bergamasca, pur essendo a sud sembrano ancora non pronte al cambio di stagione.
Le usanze vanno rispettate, anche perchè in Valtellina il suo suono è legato al risveglio dell' erba.
E poi giù con gli sci e mentre in alto nevica, in basso piove... 
E si scia sotto l' arco dell' arcobaleno.
Ed ecco riapparire la Valtellina sotto di noi.

Questa è la traccia GPS partiti da 900 mt siamo saliti per 2000 mt.
Da Castello dell' Acqua a dove abbiamo lasciato la macchina, si percorre una strada adatta solo a 4x4 piccoli .
Se non avete tale veicolo, calcolate altri 300 mt.

 Un Grosso Grazie a Marco che mi ha accompagnato in questa lunghissima minkiagita, per i video e le foto. E soprattutto per aver condiviso con me le secchiate di acqua che abbiamo prese tornando alla macchina. 
E' forse stata l' ultima della stagione ?