Chi e perchè.

"Ci piace trascorrere il tempo libero all'aperto, in montagna o in ambiente naturale. Ci piace camminare, scalare, sciare, e osservare. Ci interessano tutti gli aspetti della natura, dell'ambiente e dell'ecologia. E' un'esperienza che non si ferma al ritorno in città, per questo la vogliamo raccontare."
.......................................Club Alpino Italiano - sez. Brugherio

07 ago 2009

RICCARDO CASSIN

E' doveroso fare un saluto al grande Riccardo Cassin.

Ciao

1 commento:

Andrea ha detto...

Di Cassin mi ha sempre colpito l'astuzia. Di Alpinisti forti la storia è piena e anche in futuro sono sicuro che nasceranno nuove stelle che sposteranno in là il confine dell'impossibile, magari anche con etica e correttezza.

Ma Cassin è stato unico nel suo genere. Ha aperto tre grandi vie: Cassin sulla Nord delle Jorasses, Cassin sulla Nord di cima Ovest e Cassin sulla Nord Est del Badile. In tutte queste sue grandi prime c'è qualcosa che dimostra la sua astuzia.
Sulle Jorasses, sbaglio, ho è grazie a un pauroso pendolo che superò un punto particolarmente ostico?
Sulla Nord di cima Ovest ha compiuto un traverso di un ottantina di metri,le difficoltà sono intorno al VI grado.
Per non parlare poi della Cassin al Badile. Come è successo per le altre pareti (Tra cui il Medale) è riuscito a trovare la linea più facile di salita...Le difficoltà arrivano al VI, qualche passaggio di VII-, però le vie intorno partono dal VI!!

Insomma, indiscutibilmente un grande alpinista .