Chi e perchè.

"Ci piace trascorrere il tempo libero all'aperto, in montagna o in ambiente naturale. Ci piace camminare, scalare, sciare, e osservare. Ci interessano tutti gli aspetti della natura, dell'ambiente e dell'ecologia. E' un'esperienza che non si ferma al ritorno in città, per questo la vogliamo raccontare."
.......................................Club Alpino Italiano - sez. Brugherio

30 ott 2013

Sigaro Dones

Finalmente l’ho fatto: ogni volta che sono stata sulla Grignetta quel torrione stretto e lungo di una bellezza pressoché strepitosa, mi ha sempre attirata a sé facendomi desiderare di affrontarlo ….

L’occasione me l’ha regalata (perché di regalo si tratta) il mio compagno di giochi Ale Campi, altresì noto come Vecchioleone …. perché ne sa!
Come preludio una sana dormita sotto la vigile protezione degli One Direction: a dirmi “vah Morghi che stai per divertirti proprio come una bambina!”
La solita oretta di avvicinamento, là dove il sentiero sembra andare diretto in paradiso
Viene fatta con calma, perché man mano che il sole faceva breccia, la foschia si alzava e ci regalava una giornata autunnale tersa e calda.

Il primo tiro, di terzo, Ale me l’ha addirittura fato fare da prima …. Cielo quanto desidero imparare per davvero: il gusto cambia completamente!
E poi il nostro vecchioleone, che si proclama un po’ arrugginito per il tempo di inattività e per il brutto infortunio, comincia invece ad affrontare un’arrampicata tanto bella quanto delicata: è fantastico nel salire, nell’integrare laddove i chiodi sono forvianti e nello scegliere quella variante Boga che mi ha fatto contorcere dalla fatica prima e dalla soddisfazione di averla superata poi …. (Per fortuna c’è un cordino che, quantomeno psicologicamente aiuta e non poco!)

Eccoci alla croce in soli 2 tiri
Ed ecco la calata di 60m in doppia nel vuoto 

Ale, amico di giochi, grazie infinite!

28 ott 2013

Placche di Bette la "Vipera" sulla sua "pelle"...

Si sa il lupo perde il pelo ma non il vizio....
E cosi anche a sto' giro canniamo sentiero.
Ma dopo 2 ore di girovagare a castagne, finalmente ritroviamo la falesia.
Le pioggie degli scorsi giorni non permettono la salita su molte vie...
Quindi per iniziare incominciamo con i tiri facili a sinistra delle placche.
Dopo aver incontrato in loco anche gli amici di Monza verso mezzogiorno attacchiamo "Pelle di vipera ", sperando che il sole abbia un po' asciugato la  roccia.
Davide e Renè sul primo tiro.
 Rene' sul passaggio ostico del 3° tiro
 Ed ecco la vipera ( Erika )alle prese con il primo tiro della sua via...
 L' ultimo tiro di 6a è un po' bagnato, ma si sa se Rene' dice "lo passo"... lo passa !
 Nel frattempo anche la "Vipera" Erika arriva alla sosta del 3° tiro...
 Questa via avendola gia' fatta 2 anni fa' me la ricordavo e mi ricordavo anche che l' ultimo tiro era bello duro....Ma Renè è riuscito a convincerci e allora vai.... La distanza degli spit è lunga e la placca non concede respiro...E si mi ricordavo bene.... non è dura..... e molto dura !
 Anche la super Erika arriva in sosta, ma prima di gioire si toglie uno sfizio...Povere orecchie di Renè
 Giornata spesa bene con gente capace di capire e perdonare i miei sbagli...comunque la prossima volta non dovremo piu' sbagliare ...la freccia che indica il settore è questa .

21 ott 2013

Rocca Sbarua

 
Sabato ultima uscita del corso di alpinismo del CAI Monza.
Questa volta siamo sopra Pinerolo a Rocca Sbarua.
I colori dell' autunno ci accolgono appena scesi dalla macchina...
 Ma l' autunno porta anche grigiore e nebbie...Anche la roccia un po' umida non concede nulla...
Grandi tutti i ragazzi a non farsi intimorire .
Alessandra sulla via affianco alla nostra ravviva un po' i colori 
 In sosta compare anche il Direttore della scuola di Monza, il Grande Pier !
 La 4° sosta della via Bon Ton è su un vecchio albero, è come stare su un balcone nel vuoto 
 Ecco Maurizio che arriva...
 E eccolo qua in cima alla via....
 Io volevo tornare giu' al rifugio per bermi una bella birra e riposarmi un po', ma lui non ha sentito ragioni e arrivando alla base di Cinguetti ha iniziato pure questa via.... 
 Infatti va come se la ride all' uscita del ultimo tiro...Io invece faccio " Sorare" un po' i piedi !
 Non del tutto contento, decide che per oggi basta e arriviamo finalmente al rifugio.
 Caldo e accogliente è veramente un nido confortevole, specie con la birra in mano !
 La serata passa in allegria e se non fosse per il gestore che ci minaccia di chiuderci fuori, l' avremmo fatta durare ben oltre le 12,30 ....
 Sbuca anche la luna...e andiamo a letto con speranza di un meteo favorevole ...
 Ma si sa.... chi vive sperando...si alza con la pioggia !
Ma i guru del corso prevedendo la possibilita' di brutto passano al piano B.
Lezione pratica sulle manovre di corda. 
 Risalita ....
 Paranco...
Il corso è si finito, e un po mi spiace....Ma è stata una esperienza piu' che positiva e la cosa importante è che mi ha lasciato dei nuovi amici che magari in futuro potranno venire in montagna con noi. 

14 ott 2013

Festa di Brugherio

Certe cose si capiscono se si nasce in un paese...
Montare la palestra di arrampicata sotto il campanile che ha rintoccato  tutti i miei anni è un esperienza unica.
Salutare parenti, amici e conoscenti rende la giornata speciale anche se il meteo non è dei migliori.
Veder salire gli amici è bello, se poi ci si mette pure il nostro presidente "Ale' Fausto Ale' !"
Ringraziare chi rende possibili certe cose è una cosa lunga e di sicuro lascerei indietro qualcuno...
Quindi grazie a tutti !
Visto l' affluenza che c'è stata alla struttura, mi sa' che forse i tempi sono maturi per cercare di creare e gestire una palestra di arrampicata a Brugherio...
"Ale' CAI Brugherio Alè !"

07 ott 2013

Cresta Osa

Il corso sabato doveva andare a Montestrutto, ma visto il meteo saggiamente è stato deciso di spostare l' uscita in un posto piu' vicino.
Quindi eccoci a Valmadrera e da qui su verso la Cresta Osa.
All' attacco della cresta dopo un oretta abbondante di avvicinamento questo è il cielo...
Si aprira' oppure piovera' ?
 Be noi proviamo lo stesso e il buonumore aiuta, Enzo con Alessandra
 In questo corso il rapporto fra l'istruttore e l' alievo è famigliare ma nello stesso tempo molto istruttivo in quanto si arrampica 1 a 1.
Qua la cordata Giancarlo  Margherita 
 Uno spiragli di sole fa' capolino e davanti a noi vediamo la cordata Giovanni con Marco
 Chiudiamo Nick ed io.
 Chissa' chi dei due ha deciso di fare il corso...Mi sa che la Margherita dopo una partenza un po' cosi ora si diverta !
 Ma come le previsioni annunciavano alle 3 inizia a piovere.... meno male abbiamo finito il primo pezzo di cresta e possiamo prendere il sentiero.
 Anche il Resegone va a nanna.
 Dai un ultimo sforzo, la salvezza è vicina si scollina !
 Essendo un corso cosa c'è di meglio di utilizzare la discesa per un altra lezione...
La discesa dal canale Belasa 
 Sotto l' acqua ha il suo perché...
Anche se sfinita il sorriso non lo perde mai...
Grande Margherita !
La giornata si conclude davanti a una birra tutti assieme, accompagnati dalla solita allegria di questo bel gruppo, dove chiunque si sente a suo agio .
Sto proprio vivendo una bella esperienza Grazie a Tutti !

Falesia di Carate Urio

Visto il meteo molto incerto ci siamo diretti nella falesia di Carate Urio
Famosa perché a detta di molti non si bagna quasi mai....
Solo questa frase fa capire di che falesia si tratti...
Qua non ci sono tiri sotto il 5, il resto è over !
Il saggio Maurizio alla ricerca degli unici tiri fattibili.
 Una bella pioda con vista lago ci consiglia visto il nostro livello... " Datevi alle salamelle ! "
 Quinto trovato, quinto arrampicato !
Mau su Laùra
 Con l' arrivo di Tiramisù e Airborne in livello si alza...
i 6a cadono prima...
 Mentre noi continuiamo con il 5c Gingin. Ale' Mau !
 Il local Andrea spiega i trucchi...e il tosto Alessandro li mette in pratica su Notturna Indiana 6b
 Da notare come è incastrato il piede destro...
Falesia veramente tosta, ma magari un' altra scappatina ci scappa... Per ora meglio allenarci !