Chi e perchè.

"Ci piace trascorrere il tempo libero all'aperto, in montagna o in ambiente naturale. Ci piace camminare, scalare, sciare, e osservare. Ci interessano tutti gli aspetti della natura, dell'ambiente e dell'ecologia. E' un'esperienza che non si ferma al ritorno in città, per questo la vogliamo raccontare."
.......................................Club Alpino Italiano - sez. Brugherio

29 nov 2007

Indovinello 3

Questa è un pò più difficile:







P.S. Ho trovato il premio per il vincitore:

Il premio verrà assegnato ad insindacabile giudizio della giuria

(che poi sono ancora io)

28 nov 2007



Fare cose fuori dal comune e il nostro sogno...........!

Lasciateci sognare.

Riccardo

22 nov 2007

Indovinello 2

Questa è facile:



... il premio per chi indovinerà 3 foto è ... (alla prossima)

19 nov 2007

LE MONTAGNE DI MARTE


Chi di noi non ha mai sognato di scalare vette senza nome, vie sconosciute, di respirare aria nuova e di contemplare cieli diversi.... Io credo che l'ignoto, la vera montagna, quella ti da emozione forse non è poi così lontano.....forse è sempre lì davanti a noi, basta vederla con occhi diversi...

16 nov 2007

montagna,per chi ama l'avventura

Fatica,sudore,
il cuore che batte forte,
la meta che si avvicina eppure sembra sempre così lontana,
a volte l'ansia,la paura di non riuscire nell'impresa,
poi la conquista,
la soddisfazione dell'obbiettivo raggiunto,
non importa se altri ci sono già arrivati,
altri mai ci verranno e noi siamo qua,
a goderci la nostra gloria,
piccola o grande,
e già pensiamo alla nuova sfida




14 nov 2007

Cara Amica


Cara Amica
I tuoi elogi al Bolg e ai componenti del gruppo
ci fa’ molto piacere.
Specialmente a me!
Questo fa’ capire che l’idea
di pubblicare delle foto
con eventuali commenti
osservazioni, modi di pensare,
ha fatto successo.
Spero che non sei l’unica
a osservarci sul WEB.
Resta sempre sottinteso che
se ti interessa partecipare a tali attivita’
“come vedi certe a portata di tutti “
puoi venire a trovarci
cosi portai conoscerci meglio
ed eventualmente unirti nelle prossime gite.
Questo invito non e’ rivolto solo a te
ma a tutte le persone che abbiano voglia
di stare in compagnia e al contatto con la natura.
Ciao Riccardo
Per eventuali informazioni vai sul sito :
http://www.caibrugherio.com/

12 nov 2007

la montagna..... e un figlio


A volte quando si fa un figlio la paura più grande è quella che non si potrà fare tutto quello che si è fatto, oppure di fare cose nuove..... a volte si ha paura... paura di fare....., paura perfino di andare in montagna domandosi e se succede qualche cosa ? e se mi faccio male? e se non potrò vedere più mio figlio?... la paura ( argomento quasi tabù per l'alpinismo ) c'è in tutti noi ed è lecita... ma non credo che sia solo legata al fatto di avere una famiglia, un figlio, una moglie, una ragazza, un genitore etc etc...la paura c'è e basta... semplicemente perchè teniamo a noi stessi....la paura ci serve, ma il vero uomo la sa interpretare e come uno di noi ci ha splendidamente insegnato bisogna dominarla!! la paura serve a fernarci quando serve ma non a stare fermi.
Un figlio è vero cambia tutto, stravolge i piani, stravolge la vita....ma un po di tempo per noi si puo' sempre trovare .... magari dormendo meno ( molto meno!! ), ogni tanto capitano momenti bellissimi.... puo' capitare di terminare il venerdì lavorativo e andare direttamente al c.a.i. per il consiglio,...tornare poi a casa di corsa alle 21.00 per stare con la tua famiglia ( e sistemare i casini che il bambino combina ).... può capitare di dormire 4 ore e all'alba andare a fare un'arrampicata con gli amici (temperatura 0° gradi )... puo' capitare di tornare a casa di corsa dalla tua famiglia stanco morto .... ma avere una voglia pazzesca di giocare con tuo figlio ... e poi aspettare la domenica per passare tutta la giornata con lui e con la moglie.....e poi a volte magari capita anche che il vento si placa, il bambino dorme, la moglie non è stanca... e allora via tutti in montagna a passare un'altra fantastica giornata insieme.... con il sorriso....si avete capito con il sorriso....perchè fino a quando si dorme poco perchè tuo figlio ha i problemi che hanno tutti i bambini, fino a quando si è di corsa, si ha un mal di testa, si ha poco tempo... è tutto ordinario e il sorriso non deve mai mancare....semplicemente perchè penso che un sorriso renda la vita più leggera sia a te e soprattutto a chi ti sta intorno....

11 nov 2007







Bella giornata sulla grigna sabato,e ultima grande prestazione del nostro uomo simbolo Lele prima del suo addio all'alpinismo;ma sappiamo che tra un pò ci sarà un ritorno all'attività.
Ecco alcune immagini:

Il desiderio di Lele

Come ogni cosa, basta chiedere, e forse la ottieni......
Non dalle donne !
Lele aveva voglia di salire sui Magnaghi.
Di solito trovi sempre qualcuno disposto a venire con te in sede al CAI.

Lo so che qualcuno dira ma voi siete sempre la'.
Si ma e' anche vero ,meglio la' che a ca'.
Quindi sabato partenza con il buio e alba sulla Cermenati.
Oscar e Simone nel mezzo della via.

Lele sul ultimo passaggio.

Tutti fnalmente in cima !

E ora si scende dai Lele ! Forza Oscar!

Dai Riccardo fai giu' il vino !

09 nov 2007

Indovinello

Come si chiama la montagna nella foto?



Il vincitore primo o poi qualcosa vincerà!

05 nov 2007






altre foto di sabato:

Eccomi qua!!

Bella giornata sabato,peccato per la vetta mancata, ma come prima escursione alpinistica ci può stare ;-)

ecco alcune mie foto:




04 nov 2007

Nuova idea



Grazie Simone per il blog.
Ma dato che eravamo in tanti
sarebbe bello ognuno una foto o piu'

Mauro e i nuovi ramponi

La cresta vista dall'alto

Giro della Cima Rosetta

La salita con i colori autunnali.


Olga conquista la sua prima cima!









Il lago Culino visto dalla cima.
Guardate come e protetta la baita
dalle slavine.


Veduta del lago .
Che pace !

Val Gerola

L' idea era quella di salire il Pizzo Trona dalla cresta Nord. La tanta neve presente ci ha rallentato non poco la progressione; giunti a circa 100m dalla vetta, vista l'ora ormai tarda, abbiamo quindi deciso di fare dietrofront...torneremo!!!

La vetta mancata non ha però rovinato la giornata al nutrito gruppo di partecipanti: Riccardo, Mauro, Maurizio, Nando, Ribo e Oscar.

Autunno


Baita con vista Disgrazia


Al centro il Pizzo Trona con la cresta nord sulla destra


La rinuncia


Il tratto di cresta percorso


Specchio

Un stile di vita

Ci sono uomini
che per sentirsi grandi
devono far sentire piccoli
gli altri uomini.
Ma l'uomo veramente grande
e'quello che fa sentire grandi
tutti gli altri.

02 nov 2007

Traversata dei Magnaghi

Concatenamento di soddisfazione sui torrioni più famosi della grignetta. Abbiamo salito lo spigolo Falc al Magnaghi Meridionale, il solito "traversino" sul Magnaghi Centrale e per concludere la via Bartesaghi al Magnaghi Settentrionale.

Il premio di miglior via di giornata va alla Bartesaghi per l'esposizione sempre continua e per la stupenda roccia che ne caratterizza il pilastro.

L'obiettivo di giornata


Giochi di luce


Andrea sulla seconda lunghezza dello spigolo Falc poco dopo il passaggio chiave


Sulla prima lunghezza della via Bartesaghi


Crucchi sulla vicina via Lecco


All'orizzonte compaiono i colossi della val Masino: Badile e Cengalo


E questi non sono da meno: Disgrazia, Bernina e Palù


Verso nuove e fantastiche avventure