Chi e perchè.

"Ci piace trascorrere il tempo libero all'aperto, in montagna o in ambiente naturale. Ci piace camminare, scalare, sciare, e osservare. Ci interessano tutti gli aspetti della natura, dell'ambiente e dell'ecologia. E' un'esperienza che non si ferma al ritorno in città, per questo la vogliamo raccontare."
.......................................Club Alpino Italiano - sez. Brugherio

16 nov 2007

montagna,per chi ama l'avventura

Fatica,sudore,
il cuore che batte forte,
la meta che si avvicina eppure sembra sempre così lontana,
a volte l'ansia,la paura di non riuscire nell'impresa,
poi la conquista,
la soddisfazione dell'obbiettivo raggiunto,
non importa se altri ci sono già arrivati,
altri mai ci verranno e noi siamo qua,
a goderci la nostra gloria,
piccola o grande,
e già pensiamo alla nuova sfida




2 commenti:

Andrea ha detto...

bici e montagna...un'accoppiata perfetta! Bravo! dov'eri?

Oscar ha detto...

Nella prima foto alla croce dell'arolaix sopra Pont Valsavarence,giro Ceresole Reale1600m,altopiano Nivolet 2600m,Croce Arloaix 2310m,Pont Valsavarance 1960m(dalla croce a Pont quasi tutto bici in spalla) e ritorno per lo stesso percorso.
Seconda foto al Colle des Chavannes,giro località La Zerotta(val Veny)1600m,Courmayeur 1224m,Pré San Didier 1000m,La thuile 1440m,Vallone di Chavannes,Colle di Chavannes 2600m,giù e su per il rifugio Elisabetta 2200m,Val Veny fino a La Zerotta.
Terza foto il sentiero in discesa dal colle des Chavannes.
Quarta foto a piedi al pian della Ballotta,vista sul lago Serrù(Ceresole Reale).
Quinta foto con bici in spalla verso il lago/ghiacciaio Miage,escursione La zerotta,Bar Combal,Lago Miage,rifugio Elisabetta e ritorno