Chi e perchè.

"Ci piace trascorrere il tempo libero all'aperto, in montagna o in ambiente naturale. Ci piace camminare, scalare, sciare, e osservare. Ci interessano tutti gli aspetti della natura, dell'ambiente e dell'ecologia. E' un'esperienza che non si ferma al ritorno in città, per questo la vogliamo raccontare."
.......................................Club Alpino Italiano - sez. Brugherio

03 ago 2009

Gandin al Cinquantenario

Non so se prevale la nostalgia o l’invidia. Comunque tutte le volte che vedo i report come quello di Andrea mi prende un non so chè. Ed allora mi viene da cambiare pagina. Questa volta voglio invece semplicemente ricordare.


Gennaio 1983 - allora si faceva così:


2 commenti:

Andrea ha detto...

Bravo Natale, continua a ricordare e a farci ricordare come si andava in montagna!

Sul traverso dell'ultima foto ho tirato il chido, bastava stare a cercare l'appiglio, ma la voglia di arrivare in vetta era tanta :(

Orzo Bimbo ha detto...

E' vero fa rabbia non poter aver il tempo per andare in montagna.
Ma c'è l'abbiamo avuto e l'abbiamo sfruttato.
Ora la nostra vita ( parlo per i veci ) è cambiata, la famiglia ci richiede tempo, e credo che ci sia una montagna bellissima da scalare con le sue insidie e pericoli, la montagna della coppia.
Quindi lasciali fare e non soffrire, ma davanti a una birra potremo sempre ricordarci di quando il CAI era in via Dante...