Chi e perchè.

"Ci piace trascorrere il tempo libero all'aperto, in montagna o in ambiente naturale. Ci piace camminare, scalare, sciare, e osservare. Ci interessano tutti gli aspetti della natura, dell'ambiente e dell'ecologia. E' un'esperienza che non si ferma al ritorno in città, per questo la vogliamo raccontare."
.......................................Club Alpino Italiano - sez. Brugherio

14 feb 2009

Rifugio Lecco

Prima vera scialpinistica per Oscar dopo l'assaggino di qualche settimana fa. Da Barzio si spallano gli sci per i primi 5 minuti, poi neve continua.
Salendo lo sguardo va fisso al Grignone


Forza Oscar!


Interessanti i distacchi di fondo sul costone in primo piano


Per fortuna si riesce ancora a fotofografare il Campelli senza piste in mezzo


Dopo un veloce aperitivo al Lecco iniziamo la discesa con le solite mille gobbe, oggi ghiacciatissime (cosa a noi pivelli poco gradita ma di sicuro molto propedeutica per il futuro)

5 commenti:

Andrea ha detto...

Anche nel vallone del Campelli ci sono stati distacchi o mi sbaglio??

simo ha detto...

non sbagli!

Oscar ha detto...

Non sbagli Andrea,io domenica scorsa ne ho visto uno in diretta che ha travolto uno scialpinista,fortunatamente senza conseguenze.
Quanto a ieri che rabbia,tra congelamenti alle mani e crampi la discesa è stata un incubo,Ieri sera a casa non riuscivo a muovermi,speriamo nella prossima

Andrea ha detto...

Che sfiga!

Per il resto, più vai avanti più capirai come gira la trifola. Stringi i denti e non mollare!

Orzo Bimbo ha detto...

Probabiolmente ti manca un po' di allenamento.
Nello scialpinismo devi arrivare su non esausto, ma averne ancora.
La discesa è la cosa piu' dura,piu' difficile,ma se ne hai allenamento piu' bella!