Chi e perchè.

"Ci piace trascorrere il tempo libero all'aperto, in montagna o in ambiente naturale. Ci piace camminare, scalare, sciare, e osservare. Ci interessano tutti gli aspetti della natura, dell'ambiente e dell'ecologia. E' un'esperienza che non si ferma al ritorno in città, per questo la vogliamo raccontare."
.......................................Club Alpino Italiano - sez. Brugherio

03 gen 2013

Ponteranica Orientale

" Anche se la vita ti porta dove meno te l'aspetti, quello è il tuo destino "
29-12-2012
Rieccoci a Morbegno solito parcheggio della stazione con Erika, Oscar e ovviamente Simone.
Lasciamo la macchina a Fenile, io un po' incredulo vista la poca neve di ieri, ma mi devo subito ricredere qua la neve c'è.
 Salita per la stradina poi la mulattiera che costeggia la pista, con Giotto legato, se no con cosi tanti sciatori in giro.....Arrivati alla diga al posto di seguire la colonna che sale al Salmurano giriamo a sinistra per entrare nel vallone del Ponteranica.
 Erika oggi in formissima fa' l'andatura e si sposta a sinistra fuori dal consueto itinerario.
 Infatti una traccia sale lungo un canale, dopo avergli detto che aveva sbagliato il percorso , uno sguardo a Simone e si sa ....non avendola mai fatta perchè non andare a vedere dove sbuca ?
 Verso la fine il canale si stringe e si impenna....Bisogna togliere gli sci.
 Erika esce, e la prima cosa che dice è " vero che non scendiamo da dove siamo saliti....."
 Ma dai non preoccuparti e guarda che panorama, gli dice Simone
 Rimango stupito anch'io vedendo che il canale non è solo fine a se stesso, ma lo scenario si apre come su un palcoscenico ,davanti a una bellissima valletta, sara' quella la cima...
 Dosso dopo dosso rimontiamo il canale nascosto.
 Davvero stupendo !
 Sbuco in cima, mi giro e mi metto a ridere, " Simo, non è finita, c'è un altra valletta ! "
Una sorpresa dietro l'altra...
Finalmente in cima ! Erika supera l'ultimo salto...60° tondi !
 Tutti in cima
 Mo viene il bello.... primo salto , non si vede dalla foto, ma sul lato destro si apre un vuoto di 200 metri...Meglio stare vicino alle rocce di sinistra.
                          
Secondo scivolo, anche se con minor inclinazione, anche qua a destra si apre il vuoto
 Finalmente nel canale Erika e Oscar lo studiano prima di scendere.
Mentre Simone si tuffa dentro 
 Personalmente una GODURIA !!!
 Visto che sei scesa anche tu .....
 Un ultimo sguardo a questa bellissima uscita, si vede bene il canale a sinistra, mentre la cima vera e propria è nascosta dietro la sommita' centrale.
 La discesa con varianti grazie questa volta a Oscar,con ripellata e smdonnata della Erika, si conclude sulla rilassante stradina che ci porta a Fenile
 Questo in sintesi l'intinerario visto da Laveggiolo, ma questa è un altra storia che vi raccontero' piu' in la'.


Nessun commento: