Chi e perchè.

"Ci piace trascorrere il tempo libero all'aperto, in montagna o in ambiente naturale. Ci piace camminare, scalare, sciare, e osservare. Ci interessano tutti gli aspetti della natura, dell'ambiente e dell'ecologia. E' un'esperienza che non si ferma al ritorno in città, per questo la vogliamo raccontare."
.......................................Club Alpino Italiano - sez. Brugherio

29 giu 2009

Brugherio-Grignetta 28-6-09

E arrivo' il giorno...

E' da tanto che mi frullava nella testa, fare come facevano i veri veci...
Ossia partire da casa con la bicicletta e andare in montagna.
E' vero siamo nel 2009 e chissa' quante volte siamo andati in Grignetta, ma sempre servendoci della macchina.
Cosi alla fine dopo un po di allenamento ma neanche tanto arrivo' la mattina, preparo la bici e ....
Parto la mattina a Brugherio è bellissimo ha appena finito di piovere e non c'è in giro nessuno...
La campagna si sveglia e i profumi dei campi ti accompagnano, questo in macchina non si percepisce...
I campi di grano si asciugano al primo sole e gli uccelli cantano, questo in macchina non si sente...
Mario Il Catena lo incontro al Malcantone, l'unica persona che ha voluto accompagnarmi, c'è chi non potevano e chi mi davano del matto.
La strada la fa' lui e passiamo dal ponte di Paderno...
La vista da sopra è bellissima l'Adda scorre sotto a te e in bici te lo godi...

Poi facciamo delle stradine poco trafficate che ci portano a Cisano Bergamasco...

Alla fine arriviamo a Lecco e da li inizia la salita, Mario fa' il vuoto e lo rincontro a Ballabio, dove lo convinco di andare in Grigna, lui diceva che era meglio il Resegone, ma se io mi punto su qualcosa...chi mi conosce lo sa ...
E cosi altra salita e altra fuga di Mario.
Io prendo il mio ritmo e piano piano faccio tutti i tornanti....
E alla fine arrivo...Ho il sedere rotto... Chissa' stasera penso.
Leghiamo le bici alla gronda del panificio e via...
Decidiamo di fare il Porta come via di salita cosi dovrebbe essere piu' all'ombra,ma dopo poco troviamo ancora neve...che stagione quest'anno...
Riuscendo a non bagnare troppo le scarpe continuiamo a salire...
Era tantissimo che non lo facevo, peccato è veramente molto divertente.
Ormai manca poco ...
E finalmente la cima, un sogno che diventa realta', tante volte sono arrivato in cima ma questa è speciale, di sicuro è quella dove sono piu' stanco...

Be cose c'è di meglio di un paio di birre e un tagliere per recuperare...
Ma il bello deve ancora venire; la discesa, forse per la birra, giu' a manetta fino a Lecco, è stato uno sballo.
Altro che Gardaland io ho toccato punte hai 60 km/h dopo di che la bici incominciava a traballare ...
Alla sera una doccia e poi a letto...questa volta mi sono veramente spremuto, ma ne valeva la pena, e se a qualcuno viene voglia di fare una altra cima in questo modo, me lo faccia sapere, si ma fra un po' che mi passa il mal'di sedere !
Grazie Mario per i suggerimenti e per la tua compagnia.

4 commenti:

Andrea ha detto...

we we...mettiamo le cose in chiaro. Io sarei venuto volentieri! Ovviamente per insultarti mentre ti vedevo scoppiare sulla salita. Purtroppo lo studio me l'ha impedito...

Sinceramente non pensavo che sareste riusciti ad arrivare in cima. Complimenti!!

simo ha detto...

60 all'ora con la tua bici? da aspiranti suicidi!

per il tuo sedere consolati: anche il vincitore del primo giro d'italia (un certo Ganna) all'arrivo a milano disse "me brüsa tanto el cü"

mauro_m ha detto...

grandi, grandi, grandi, semplicemente grandi.

nel frattempo anche io ho preso la bici domenica, dopo...15 anni? un pò piccola per me, bisogna provvedere.

Orzo Bimbo ha detto...

Si aprono le iscrizioni per la Brugherio-Resegone...questa volte ci siete tutti !!!