Chi e perchè.

"Ci piace trascorrere il tempo libero all'aperto, in montagna o in ambiente naturale. Ci piace camminare, scalare, sciare, e osservare. Ci interessano tutti gli aspetti della natura, dell'ambiente e dell'ecologia. E' un'esperienza che non si ferma al ritorno in città, per questo la vogliamo raccontare."
.......................................Club Alpino Italiano - sez. Brugherio

01 lug 2013

Cima delle Dune via Marmotte in Placca

Era da un po' che non ci si imbatteva in un avventura cosi...
Gia' arrivare al parcheggio richiede un fuoristrada e chiedere inf. hai locali.
Le relazioni che abbiamo scaricato sono state prese da :


Infatti Via Peschiera non ha piu' il cartello comunque svoltare prima del paese di Albonico.
La strada poi diventa sterrata vi sono grosse buche e ci sono pure 2 guadi da fare.
Quindi meglio affrontare il viaggio con una macchina alta. 
 Il sentiero di avvicinamento che per altro ci impiega per 1 ore e 1/2 non è dei piu' semplici...
 Schema scaricato da "Montaincaffe", noi dopo le 2 baite abbiamo continuato a salire per tracce ma ci siamo ( strano ma vero, persi ) poi riscendendo abbiamo incontrato i bolli rossi che ci hanno condotto...
 Alla Baita sotto il sasso.
 Finalmente giungiamo all' attacco...
 Arrivo alla sosta del 1° tiro sotto una leggera pioggerellina...Decido di scendere.
 Riscendo da Erika, Oscar e Renato il cielo non promette nulla di buono ma visto l' avvicinamento proviamo a fare qualche tiro. Quindi rieccomi alla 1° sosta .
 La sosta del 2° tiro è ancora in placca ed è un po' scomoda, decido di farla qualche metro piu' in su questa ormai saldata unione roccia-quercia.
 Dopo il 3° tiro facile eccoci con il primo 5b impossibile azzerare vista le distanze degli spit i primi devono all' altezza del grado anche perché non si riesce a integrare.
Oscar all' uscita del 5° tiro.
Renè sosta al 6 tiro in compagnia....
Mo arriva il bello, qua Erika e Rene all 8° tiro 5c...
Aggiungo 4 foto fatte da Oscar dei tiri da 5c il settimo e l'ottavo visto da sotto.



 
Ormai il tempo sembra averci concesso la grazia , come la parete finire.
Ecco l'uscita in cima di Erika e Renato
Via un po' discontinua ma di sicura soddisfazione in un posto isolato ma con un panorama mozzafiato .
Per la discesa abbiamo optato per il sentiero non sempre evidente che scenda a Sinistra dela via.
poi una calata dalla sosta 2 di 60 mt tondi, ci riconsegna alla base della parete.
Complimenti alla cordata Oscar- Renè che è salita in alternata e alla Erika che si è fatto l' undicesimo tiro da prima .

2 commenti:

Andrea ha detto...

...mi fai tornare giovane con questa via.

Ricordo la gran sete lungo la discesa che placammo ad una provvidenziale sorgente...
Bella! Da ripetere prima o poi.

Ovomaltina ha detto...

Bella raga!!!
Giornata lunga ma chissà quanto vi siete divertiti!
Ci vediamo presto!!!