Chi e perchè.

"Ci piace trascorrere il tempo libero all'aperto, in montagna o in ambiente naturale. Ci piace camminare, scalare, sciare, e osservare. Ci interessano tutti gli aspetti della natura, dell'ambiente e dell'ecologia. E' un'esperienza che non si ferma al ritorno in città, per questo la vogliamo raccontare."
.......................................Club Alpino Italiano - sez. Brugherio

9 apr 2009

Buco del Piombo - via Diretta


Insieme ad Andrea visito per la prima vota questa bella parete immersa nei boschi dell'Alta Brianza.
Due parole sulla storia del posto per chi come me ed Andrea pensava fosse una cava di estrazione, che ignoranti che siamo!!
Il Buco del Piombo è una grotta naturale; roccia di due tipi: marmo maiolica e rosso ammonitico lombardo di colore grigio scuro. Il nome deriva appunto da tale colorazione. Dalla grotta partono una miriade di cunicoli alcuni ancora inesplorati pieni di stalattiti, muschi, insetti e crostacei. All'interno del Buco sono stati rinvenuti ossa di orsi e vari utensili di cacciatori del Paleolitico, nonchè oggetti risalenti al III secolo d.C. tra cui monete di bronzo.


Abbiamo fatto la via Diretta, aperta nel 1976 e ora riattrezzata a fix. Primo tiro corto 5b, rampa e traverso a destra. Seondo tiro 6a+ che ci ha impegnato parecchio


Terzo tiro 5b, bruttino: in verticale fin sotto un tetto (una variante di 6b lo supera direttamente) e poi traverso a sinistra su roccia delicata per andare a prendere una catena che consente di superare un breve tratto erboso


Da qui in poi roccia ottima, la parte inferiore invece richiede un po' di attenzione. Quarto tiro 6a+, diedro verso sinistra poi c'erano due linee di spit, noi abbiamo preso quella più a sinistra ma la via Diretta probilmente stava a destra visto che il percorso che abbiamo seguito noi era più facile del previsto.
Ultimo tiro davvero bello: primi metri facili poi difficoltà costanti sul 6a+ per superare una sezione verticale a tratti leggermente strapiombante.


All'uscita ci accolgono un rinfrescante venticello e un bel panorama sulla pianura. Discesa in doppia sulla via con tre calate (corde da 60m).


Oggi eravamo soli, comunque speriamo di non aver disturbato troppo i falchi pellegrini che nidificano su queste pareti (su altre vie c'è il divieto di arrampicata fino a giugno).

6 commenti:

Andrea ha detto...

che roccia di m....Nel traverso mi è rimasto n mano un appiglio. Ocio! Nella parte alta migliora. Buona forma fisica, il 6a oramai lo dominiamo quando è chiodato così tanto!

Bel posto, merita una visita!

simo ha detto...

bastava tirar dritto e farsi il tetto!!

Andrea ha detto...

tra qualche anno forse...

clausblog ha detto...

fatta anche io. mi ricordo una salita piacevole a parte un run-out per mio errore di direzione!
posto particolare

claudia ha detto...

che posto bellissimo, stavo cercando informazioni sulla zona del lago di Como, il Buco del Piombo non voglio perdermelo! complimenti anche per le foto :-)
ho linkato il vostro post su Trivago, grazie per aver condiviso la tua esperienza!

aivlis ha detto...

Io il Buco del Piombo lo conosco come grotta, infatti più volte mi sono addentrata con i miei compagni d'avventura nel lontano 1969/70,emozioni insuperabili, ricordo il cunbicolo sud-ovest, cascate sotterranee, laghi e il cimitero dell'Ursus Spelaeus, che bei ricordi!