Chi e perchè.

"Ci piace trascorrere il tempo libero all'aperto, in montagna o in ambiente naturale. Ci piace camminare, scalare, sciare, e osservare. Ci interessano tutti gli aspetti della natura, dell'ambiente e dell'ecologia. E' un'esperienza che non si ferma al ritorno in città, per questo la vogliamo raccontare."
.......................................Club Alpino Italiano - sez. Brugherio

23 nov 2008

Da Baiedo a Oriana

Tra sabato e domenica abbiamo fatto una bella full immersion di roccia! Baido prima Placche di Oriana poi, una cosa in comune...il freddo! Sabato addirittura la neve, però i miei collant hanno funzionato a dovere.

Andiamo con ordine, iniziamo da Baiedo. Non ero mai stato in questa simpatica struttura, buona per la mezza giornata. Arrampicata mai banale, dove in 5 tiri si passava da passaggi di forza a placche. La via fatta è stata Solitudine, bella! Con parecchi tiri da integrare, peccato chel'abbia scoperto sul posto.



Dopo la nevicatina (che comunque era, in gran parte, neve portata dal vento) è venuto fuori un tramonto da favola! La punta che si vede in questa foto è il Viso!!


Anche la Grigna con questa bella neve ha il suo fascino...


Alla sera tutti a nanna per prepararci per domenica: placche dell'oriana, valle di Champorcher (oramai siamo diventati affezionati a questa bella valle!)

La prima via che abbiamo salito è stata Overfive con la variante Fontanelli. Una bella via di 6a+ dove abbondano spit, non sò perchè chi ha chiodato queste placche ha fatto tiri da 25 m.

La variante seguita


Il panorama dalla cima è unico! Si spazia dal Cervino al Rosa, tutto il Rosa.



...


Una veloce discesa nel bosco ci fa riguadagnare gli zaini e poi via a cercare lo spigolo di Hindu Kush, a detta di Simo molto bello, che però troviamo occupato. Così la mia attrazione verso le placche ci spinge su Pioggia di Lacrime...a metà del primo tiro ho capito perchè questo nome! Placche infinite con buona chiodatura ma un po' lunghetta rispetto alla via precedente. Non ho ancora capito il grado (diverse relazioni danno gradi leggermente diversi) però mi sono scoperto abbastanza sicuro su una placca di 6a, il che mi ha fatto molto piacere (val di Mello stiamo arrivando)


Sosta


Nuovamente giù per il pericolosissimo sentierino ricoperto di erba e fogliame, e per completare la giornata non poteva mancare una fermata all'osteria!

3 commenti:

Andrea ha detto...

Non per fare sempre il solito polemico, ma perchè quando ci sono io non si incontrano mai belle donzelle? Non è che voi le raccattate in qualche bar, e con un imbraco addosso vi mettete a fare foto?

simo ha detto...

il prossimo sabato della questione donzelle te ne occupi tu...

Orzo Bimbo ha detto...

Caro Andrea....Il discorso te l'ho gia' fatto...Quando siamo con te,ci porti sempre in posti isolati da qualsia forma di vita femminile(escluse le marmotte).
Io ho la mia eta', non penso solo ad arrampicare,guardare placche e i tetti lo facevo tempo fa'.Ora scelgo le vie se c'e'la presenza di qualche bella figliola.
Che senso ha ,se no alzarsi presto e prendere tutto questo freddo ?