Chi e perchè.

"Ci piace trascorrere il tempo libero all'aperto, in montagna o in ambiente naturale. Ci piace camminare, scalare, sciare, e osservare. Ci interessano tutti gli aspetti della natura, dell'ambiente e dell'ecologia. E' un'esperienza che non si ferma al ritorno in città, per questo la vogliamo raccontare."
.......................................Club Alpino Italiano - sez. Brugherio

09 nov 2008

Scudi di Valgrande - via dei diedri

Io e Andrea torniamo su questa bella struttura della Valsassina, oggi via dei diedri.
Solita partenza all'alba dato che il socio ha impegni pomeridiani e avvicinamento piuttosto fangoso viste le abbondanti piogge dei giorni scorsi, mai visto il torrente Grigna così gonfio.


La via si svolge a destra del gran camino centrale, attacchiamo seguendo la variante iniziale: placca compatta di 6a+ che qualcuno dice essere un 6b+, grado a parte tirare tacche col freddo delle otto di mattina non è molto piacevole.
Un tratto di collegamento con catena su balze erbose conduce al secondo tiro: 6a+ muro a tacche poi diedro un po' strapiombante.


Terzo tiro 6a: netta fessura obliqua iniziale che richiede faticosi incastri di dita poi lungo diedro verticale esposto e divertente.



L'ultimo tiro (6a+) non lo abbiamo fatto, purtroppo grondava d'acqua. Discesa rapida in doppia lungo la via. Prima di andarcene saliamo un paio di monotiri mentre l'umidità schizza al 247% e tanto per cambiare qualche goccia scende dal cielo.
Via molto bella e varia con placche, diedri, fessure e strapiombini.

Al pomeriggio faccio un giro a Galbiate, falesia gremita dove più che arrampicare mi faccio quattro risate grazie all'ormone impazzito di Riccardo, ne sanno qualcosa le due donzelle vicine di tiro che nonostante la nostra fastidiosa presenza si sono fatte un 6b+ senza battere ciglio!

2 commenti:

Orzo Bimbo ha detto...

AAA.... vendesi ormone.... aspetta che pubblico il mio post e poi si capisce il perche'....

Andrea ha detto...

ma almeno erano carine o sono nella media delle donne di Richi? (a parte la Paola ovviamente...)