Chi e perchè.

"Ci piace trascorrere il tempo libero all'aperto, in montagna o in ambiente naturale. Ci piace camminare, scalare, sciare, e osservare. Ci interessano tutti gli aspetti della natura, dell'ambiente e dell'ecologia. E' un'esperienza che non si ferma al ritorno in città, per questo la vogliamo raccontare."
.......................................Club Alpino Italiano - sez. Brugherio

08 ott 2012

06-10-2012 Via Vietato Vietare in Valmasino



Primo ritrovo alle 5:30 a Brugherio con Riccardo e Alessandra,secondo ritrovo alle 6 all' esselunga di lissone con Isa,Renato,Matteo,la Manu,Erica e Andrea , se per arrampicare ci troviamo a quest'ora quando sarà stagione scialpinistica non oso pensare a che levate ci sottoporremo :-O
Abbiamo deciso che la meta è la Valmasino,uno dei paradisi arrampicatori del granito valtellinese.
Dopo la ormai assodata sosta merenderos per la colazione siamo arrivati alla base della parete rendendoci conto che era presto,troppo presto: faceva freddo e la parete era umida e fredda, così abbiamo convenuto di fare riscaldamento andando a fare due passi nel bosco.

Che posto,la luce del sole che si alzava filtrava attraverso le piante illuminando il sottobosco pulito di foglie ma interamente ricoperto da un morbido e soffice muschio da cui spuntavano funghi come fossero casette degli gnomi , Oscar l'elfo si guardava attorno con animo sereno e in contoluce osservava gli esili filamenti che i ragni del bosco stendevano tra una pianta e l'altra,l'elfo si sentiva in simbiosi con l'ambiente.L'incanto si spezzò alla voce di
Riccardo che disse: Oscar io vado a prepararmi...

Così rieccoci alla base della via sulla parete chiamata Schenun: imbrago,scarpette caschetto,moscettoni , frends,cordini,pronti! Decise le cordate:Renato con Andrea, La Isa con la Manu,Ale con Matteo,Riccardo Erica ed Oscar in cordata a tre.Le cordate a due su Coda di Dinosauro,la cordata a tre sulla vicina Vietato Vietare ,entrambe le vie presentano una difficoltà massima 6a+ .
Coda di dinosauro l'ho salita in passato con Riccardo e Simone, vietato vietare invece mi era nuova:
divertente con passaggi su placca appoggiata senza appigli per le mani se non qualche quarzo e dove bisogna salire in aderenza con le scarpe tenedo il culo(cit. Lauda Niki)basso e arretrato per caricare il peso sui piedi, altri passaggi su placca più verticale ma con belle crepe per le mani ,un passaggio in dulfer un tettino da superare con un passo in spaccata di gambe per sollevarsi e poi facendo presa su una fessura verticale soprastante per superare l'ostacolo e proseguire in aderenza con i piedi e le mani in fessura.
Alla fine della via in cima ci siamo trovati quasi tutti insieme così poi organizzare le doppie per calarsi ha richiesto molto tempo e solo Andrea e Renato (i primi a calarsi) hanno potuto fare una seconda via poco distante.
Tugli gli altri ci siamo spostati al monolite di Sasso Remenno più a curiosare che ad arrampicare e finalmente alle 17 merenda con un bel tagliere misto salumi formaggi e boccia di rosso :-)
Beautiful day!!!







3 commenti:

Orzo Bimbo ha detto...

Finalmente ho trovato un elfo che fa' il report al posto mio ....
Staro' mica diventando Babbo Natale??????
Matteo, questa volta sei cascato tu nella trappola del sonnellino...

Ovomaltina ha detto...

E che bel report!!! bravissimo Oscar!!!
Matteo, ci siamo cascati tutti nella trappola del sonnellino...
Bellissima giornata come sempre! Grazie a tutti!!!

Anonimo ha detto...

Un Elfo poeta, Oscar bravissimo, si bella giornata, sono due viette molto belle, miste, ben chiodate con gradi accessibili un po a tutti e avvicinamento 1 minuto; cazzarola non ho portato a casa neanche un fungo, ci dobbiamo tornare :P
IsaPinne