Chi e perchè.

"Ci piace trascorrere il tempo libero all'aperto, in montagna o in ambiente naturale. Ci piace camminare, scalare, sciare, e osservare. Ci interessano tutti gli aspetti della natura, dell'ambiente e dell'ecologia. E' un'esperienza che non si ferma al ritorno in città, per questo la vogliamo raccontare."
.......................................Club Alpino Italiano - sez. Brugherio

01 nov 2011

31 ottobre - Monte Storile 2471m (Sondalo) - solitaria

Erano anni che lo ammiravo dalla finestra della casa di mia suocera a Sondalo. Ci avevamo provato nel 2006, ma la troppa neve nei boschi ci aveva frenati.



Ieri tutto è cominciato con una camminata coi bimbi fino a Somma Cologna: prati, piante multicolori, un cielo mozzafiato e un bel freddino mitigato dal sole.



Poi abbiamo incontrato le caprette...una era particolarmente attratta da noi...curiosona! voleva leccare la faccia di Lara che, si sa, adora gli animali e gongolava tutta!






Poi li ho salutati e mi sono avviata in alto. Ore 10:00.

Direzione? beh...dove mi avrebbero portato le gambe!

Il sentiero sale ripido. Seguo i segnalini del CAI dipinti su alberi, sassi e ringhiere. Ad un bivio salgo seguendo il solito segnalino, peccato che poi...i segnalini spariscono!!!

Mi sento che la strada è cannata, ma arrivo ad una baita e quindi...in fondo credo basti salire no?!

Esatto...no!

Salgo in un bosco su, su, sempre più su finchè a destra un torrente in secca pieno di rovi e inaccessibile, a sinistra e davanti un muro di roccia da scalare...no! decisamente non è di qui! scendo veloce e torno al bivio, ma ormai ho perso un ora!

Son quasi tentata di scendere, ma tiro dritto e ...tombola! ecco il sentiero!

Salgo veloce mangiucchiando una mela. Il sentiero è ripido, sale nei boschi sempre più alto. Proprio sopra di me il Passo della Forcola. Non posso fermarmi proprio ora, son in vantaggio coi tempi, devo continuare!


Ed eccomi! c'è neve qui...ma ho fatto 1200 e rotti metri di dislivello...avanti!
Chiamo Luca per dire che va tutto bene e loro dalla finestra della casa adesso possono seguirmi col binocolo sulla cresta che porta in vetta allo Storile.



Lo Storile è lontano, pare irraggiungibile!ma la mia focaccia dentro lo zaino fa sentire il suo profumo e quindi...avanti!e poi...i bimbi mi guardano..non posso mica fare iguracce no?!




Sull'altro versante c'è tanta neve, almeno 30 cm nella parte iniziale della cresta e poi 40 cm in vetta. Io ho solo le scarpe e la neve mi entra dentro bagnandomi le calze e i piedi...non fa nulla!
Sono sola, silenzio ovunque...seguo le orme di un ungulato...forse una capra di montagna...spero
solo che non volesse fare un giro di 20 ore e portarmi chissà dove.


In alcuni punti le tracce sfiorano l'abisso. La neve copre le rocce rotte e bisogna stare attenti perchè il piede sfonda le neve e vola nel vuoto!





Salgo veloce per quanto la neve me lo permetta, fare la traccia è faticoso, ma non fa nulla. Devo sbrigarmi perchè anche se sono solo le 14:00 nella via di salita il sole se n'è già andato via e la valle è in ombra!
Finalmente, dopo un taglione verticale nella via di salita per fare prima eccomi in cima: ed ecco le mie amiche capre!Ci ho messo 3,20 ore di cui 55 minuti dal passo della Forcola alla vetta.






Foto ricordo con la croce di vetta...







Chiamo giù per dire che va tutto bene e che possono vedermi in vetta...focaccia con le capre che tentano l'assalto, e poi giù a manetta!





La discesa dan 2,20 ore dal passo della Forcola. Mi butto giù mentre nei boschi fittissimi è scesa l'oscurità...ho un po' paura...ora vorrei avere qualcuno accanto a farmi compagnia!


I rumori mi fan agitare un po'...che scema! volo velocissima e alle 16:25 sono giù ancora dalle amiche capre a Somma Cologna (ci ho messo 1,45 ore...la paura ha fatto il suo lavoro!!!)!


Nei boschi ecco un po' di funghetti per il risotto...




Ehehe...lo ssooooooooooooooooooo che sono velenosi!!!



3 commenti:

Vecchioleone ha detto...

Bello vagare scoprendo la meta cammin facendo vero?! Ancor più quando si è soli con le proprie emozioni e i propri pensieri...un fatto o un'impresaione impatta su di te quasi amplificato, dirompente...pensieri e non solo, anche paure, immancabili grilli parlanti che ci richiamano al dovere della sopravvivenza...
Brava Annalisa!!! Bello rileggerti in "azione"

Orzo Bimbo ha detto...

Brava Annina.
Questo è quello che si dice sfruttare l'occasione !
Ora tutte le volte che guarderai dalla finestra potrai dire be io li ci sono stata.
" O ma non è che era una scusa per non stare con i suoceri ? "

Annina ha detto...

ehehe mi hai beccata Ricky...ma ssshhh non dirlo a nessuno!!!!