Chi e perchè.

"Ci piace trascorrere il tempo libero all'aperto, in montagna o in ambiente naturale. Ci piace camminare, scalare, sciare, e osservare. Ci interessano tutti gli aspetti della natura, dell'ambiente e dell'ecologia. E' un'esperienza che non si ferma al ritorno in città, per questo la vogliamo raccontare."
.......................................Club Alpino Italiano - sez. Brugherio

05 lug 2010

Pizzo Cengalo

Come il ragno tesse la tela cosi noi sfruttiamo qualsiasi occasione per scappare dalla citta'.
Complottiamo, litighiamo per il posto, per come e quando partire e ...Poi eccoci qua'.
Ore 3,10 lasciamo la macchina ai Bagni, saliamo al buio, alle 6 siamo su al rifugio i bocia andranno a fare lo Spigolo Vinci, noi cercheremo di arrivare sul Cengalo in giornata.
Ci sarebbe piaciuto andare con loro, ma non ci siamo preparati per un arrampicata cosi super.
Andrea e Simone partono, Mauro ed io invece ci fermiamo una mezzora al rifugio e ci facciamo una bella e santa colazione, è vero che abbiamo fatto 1500 mt di dislivello ma è anche vero che ne mancano 800.
Dopo la sosta ammiriamo lo scenario che si apre sopra il rifugio....
Partiamo, arrivare al colle è abbastanza semplice, ma quello che fa' rimanere di stucco è vedere davanti a se tutta la parete nord del Badile...Eccezionale e immensa !
Bocia questa prima o poi la farete !
Sopra le nostre teste la Punta Sertori con la cresta che la unisce al Badile...Ma qualcunol'ha fatta di recente sembra un ammasso di sfasciuni appoggiati pronti a venir giu' al primo alito di vento.
La salita lungo la cresta è molto divertente passaggi di 2° metti e togli i ramponi, fino all' ultima rampa.
E finalmente eccoci in cima !
Ora iniziamo a scendere, i panorami che ci circondano sono stupendi ....
Come l'esposizione al vuoto...
Finalmente siamo giu' e girandoci mentalmente ripercorriamo la strada fatta (rossa), e anche quella fatta dai bocia.(verde)..
Anzi ci fermiamo e li guardiamo salire gli ultimi tiri....
Per farvi capire la grandezza di questi spazi guardate Simone come' piccolo confronto la parete !
Be ora che sono arrivati in cima devono solo calarsi, e noi ne approffittiamo per andare a mangiare qualcosa...
Qualcun'altro osserva gli umani che che passano da queste parti e si chiede " Chissa' cosa ci trovano di bello a fare tutta questa fatica ,sti rompi balle ? "
Cara marmotta mi spiace ma sai noi siamo una minoranza moltri altri nostri simili, infatti fanno la tua vita ora sono sdraiati a prendere il sole in qualche spiaggia di Rimini ( Ma anche a Rimini c'è qualcuno che non fa' la vita da marmotta )...
Arrivati al rifugio un ultima occhiata alla cima appena fatta e poi dentro a mangiare.
Qua troviamo anche Massimo e subito ,grazie all'aiuto di qualche bicchiere di vino, il pranzo assieme al gestore diventa spassosisimo.
Finalmente arrivano anche i Bocia e ora non ci resta che tornare verso le macchine...
Ma è una cosa piu' forte di noi, ogni tanto dobbiamo girarci e riguardare queste montagne...
Forse perchè posti cosi sono unici, come questa giornata trascorsa !
Non resta ringraziare tutti perchè se uno è matto gli altri lo seguono...D'altra parte non sono marmotte !
Per vedere altre foto e commenti gurdate il blog di Mauro :

8 commenti:

Andrea ha detto...

Una giornata di 21 ore è proprio lunga da far passare!!

Orzo Bimbo ha detto...

Scusa, ma non dirmi che ti sei annoiato ?

Orzo Bimbo ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Anonimo ha detto...

beh mi sembra che oramai state puntando alle 24 ore :-)

Mauro Mi

Orzo Bimbo ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Orzo Bimbo ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Orzo Bimbo ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Andrea ha detto...

Guarda che i tuoi commenti io li vedo tutti...

No, no, annoiato mai...anche perchè non c'era tempo per farlo :)