Chi e perchè.

"Ci piace trascorrere il tempo libero all'aperto, in montagna o in ambiente naturale. Ci piace camminare, scalare, sciare, e osservare. Ci interessano tutti gli aspetti della natura, dell'ambiente e dell'ecologia. E' un'esperienza che non si ferma al ritorno in città, per questo la vogliamo raccontare."
.......................................Club Alpino Italiano - sez. Brugherio

23 mar 2009

Zapporthorn

E cosi arrivo' la prima uscita scialpinistica n terra Svizzera, per alcuni della stagione per il bocia della sua carriera , l'intinerario è stato scelto democraticamente,assime a noi vengono gli amici di On-Ice, tutti d'accordo quindi:
Partenza da San Bernardino ore 7,30, il tempo non promette nulla di bello ma forse...

Tutti assieme iniziamo la salita, la prima parte si svolge sulla strada che porta al passo.
Poi dopo 3 km circa a una casetta si lascia la strada e si prende a salire a sinistra.
Dall'altra parte, sulla montagna di fronte un bel sole ci fa sperare:
Magari arriva anche qua.
Alla fine dei primi dossi il tempo è sempre incerto ma noi continuiamo a sperare...
Ma la visione della cima, l'ultima sullo sfondo, ci toglie anche le ultime speranze,
il sole oggi sara' un miraggio.
Piu' si va su e piu' un vento fastidioso si somma alla mancanza di sole...
Coperti con tutto quello che abbiamo affrontiamo l'ultimo pezzo.
Ultima curva e poi togliamo gli sci.
E ora calzati i ramponi e muniti di picozza affrontiamo il canale che sale alla cima.
Logicamente il vento aumenta !
Ognuno da se e con la sua tecnica
Alla fine del canale troviamo gli altri che stanno scendendo e ci dicono che non è una cima molto larga...
Cosi affrontiamo l'ultimo dosso...
E la crestina finale, resa ancora piu' difficile dal vento.
In effetti in cima si sta su in 3 , grazie Simone per la foto.
Grazie Natale.
Ora non ci resta che scendere alla ricerca del caldo, anche perche' di sciare non se ne parla con una neve dura e crostosa per nulla trasformata.
Finalmente alle ultime curve appare il sole be ormai...
Sara' per la prossima.


p.s.
Abbiamo incontrato una compagnia di tedeschi che ci hanno subito detto:
"Voi siete italiani vero "
e io gli ho risposto" Si perchè ?"
Loro "A si vede subito nessun ordine, nessuna disciplina, non come noi tutti belli in fila!"
Io " Hai ragione ma noi veniamo su con un nuovo sistema che si chiama "cazzo di cane"ognuno dove vuole e al suo passo, perchè cosi se scende una slavina non finiamo dentro tutti " Ja !!!

5 commenti:

Andrea ha detto...

Bella tecnica!

Allora non mi sono perso una super sciata, però mi sono perso una bella cima. Vabbuò, mi rifarò domenica. Almeno il bollino dell'autostrada me lo sono scampato?

simo ha detto...

durante le raffiche più forti ho rimpianto la calda roccia lecchese, ma poi il ripido canalino, la cresta e la cima aguzza sono state di gran soddisfazione

ma la foto con la bandiera dei pirati?

Oscar ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Oscar ha detto...

Bravo Richy, se c'ero io ai tedeschi gli cantavo questa canzone:
http://www.youtube.com/watch?v=stBGeC6VMuo

Orzo Bimbo ha detto...

Simo la bandiera la metto su On-Ice.
Qua no riesco piu' ad entrare...!!!