Chi e perchè.

"Ci piace trascorrere il tempo libero all'aperto, in montagna o in ambiente naturale. Ci piace camminare, scalare, sciare, e osservare. Ci interessano tutti gli aspetti della natura, dell'ambiente e dell'ecologia. E' un'esperienza che non si ferma al ritorno in città, per questo la vogliamo raccontare."
.......................................Club Alpino Italiano - sez. Brugherio

02 apr 2014

Ghiacciaio del Forno e monte Sissone

In occasione della mia seconda uscita del corso SA2 della scuola Righini del CAI Milano, ho affrontato per la prima volta un ghiacciaio: strabiliante!

All’ultimo tornante del passo del Maloja c’è una strada sulla destra: pochi metri e si parcheggia la macchina. Mentre gli istruttori fanno i gruppi, noi immortaliamo quanto siamo belli ed entusiasti …

Quindi ci carichiamo in spalla uno aino pesantissimo e ci avviamo per quella che è stata definita “una lunga pascolata”



Il ghiacciaio è infinito e la strada da seguire è molto intuitiva

 
Arrivati ai piedi del Fornohutte, dove dormiremo, prima ci rifocilliamo
Ci guardiamo un altro po’ intorno perché è tutto troppo bello
Ed infine le consuete esercitazioni
Ultima fatica per arrivare al rifugio
dove il giusto compenso ci attende
Che fatica, ma che soddisfazione!
E a cena: mai mangiata minestra più buona  !!! 
Il giorno dopo, eccoci di nuovo tutti in marcia
affrontiamo gli ultimi 3 km di ghiacciaio
per poi puntare al monte Sissone.
Ci leghiamo
In cordate da 3/4 persone
e saliamo: la giornata è stupenda!
Ed eccolo lì: il monte Sissone,
la cresta più bella ch’io abbia mai fatto!
Ci si leva gli sci e si usano piccozza e ramponi
Una corda fissa a sicurezza, ed eccoci conquistare la nostra cima
Non vi nego la soddisfazione
E l’affiatamento coi miei compagni di cordata
Ed ora .. la discesa!  


Questa la parte bella, poi il ghiacciaio è stata un po’ una ravanata … ma ne è decisamente valsa la pena!!!

Grazie ai miei compagni, grazie agli istruttori … e grazie a me stessa che pratico uno sport così bello!!!!

Nessun commento: