Chi e perchè.

"Ci piace trascorrere il tempo libero all'aperto, in montagna o in ambiente naturale. Ci piace camminare, scalare, sciare, e osservare. Ci interessano tutti gli aspetti della natura, dell'ambiente e dell'ecologia. E' un'esperienza che non si ferma al ritorno in città, per questo la vogliamo raccontare."
.......................................Club Alpino Italiano - sez. Brugherio

21 dic 2009

Monte Bardan

Dopo varie telefonate programmi, cambi di destinazione e chi piu' ne ha ne metta eccoci a Isola sono le 8 e 47 e ci sono - 11 gradi.....
Si parte oggi sara' a detta di alcuni la giornata piu' fredda dell' anno e in 6 sfidiamo il gelo.
Pultroppo di Mauro non ho le foto in quanto durante tutta la giornata non l'ho mai visto.

Il primo pezzo lo facciamo assieme con Natale, poi per problemi agli scarponi la sua andatura si riduce e visto il freddo, cerco di andare a riprendere il gruppo di testa.
La giornata è stupenda ma che freddo, avendo l'orologio attaccato allo zaino ogni tanto la controllo qua siamo a -15.
Andrea fotografato da Simone all'uscita del bosco.
Quando arrivo su al pian dei cavalli i bocia li intravedo lontani, -18 gradi.
Dopo il colle raggiungo Andrea che ha problemi anche lui con gli scarponi, stiamo assieme e cerco di spronarlo a continuare ma pultroppo la sua salita si ferma 100 dalla cima, preferisce tenere l'energie per la lunga discesa.
Cosi continuo da solo dopo poco incontro Simone che sta' scendendo, mi dice che non mi ha aspettato perchè il freddo è bestiale, ci salutiamo.
Lui va da Andrea e iniziano la discesa io continuo fino alla cima.
Sono solo il termometro fa -22
Andrea in discesa sul pian dei cavalli
Finalmente il gruppo riprende consistenza Natale, Checco, Simone, e Andrea mi hanno aspettato e ora scendiamo, qua l'esperienza dei veci si fa sentire, e ci guidano sulla strada, che dovrebbe senza problemi portarci a Isola.
Ma chissa' come mai la strada viene mancata e per arrivare a Isola il bosco è la nostra pista.
Le condizioni della neve sono buone , e c'è chi si diverte a trovare passaggi divertenti...
E ovvio che chi troppo vuole dopo la paga...
Arriviamo alla macchina chi con un po' di neve nella schiena chi senza.
Qua le strade si dividono un altra volta, noi decidiamo una sosta ristoratrice al birrificio Spluga.
I Veci a maggioranza, decidono per un ritorno a casa piu' veloce.
Comunque ottimo il pranzetto e soprattuto il tubo di birra da 2 litri.
Natale ...la prossima volta calcola bene chi carichi in macchina ti ci vedevo bene con noi !

3 commenti:

Andrea ha detto...

Pubalgia, vesciche e chi più ne ha più ne metta...Quando si torna ad arrampicare???

Orzo Bimbo ha detto...

Si si poi diche che noi siamo vecchi ....Ma voi siete conciati bene !!!!!!
Chissa' fra 20 anni.....

simo ha detto...

parla per te io sono in gran forma